18-07-21 – brindando con i motociclisti dopo 110Km in bici.

18-07-21 è Domenica e me ne renderó conto dalle attività chiuse che vedró lungo il percorso
Mi sveglio presto, poi un’ora buona a scrivere sulla pagina fb, chiudo la tenda, faccio esercizi, compro provviste al market del camping, un caffè e sono in sella.
Parto da Ronce-les-Bains per le 10:30.
Come da Bordeaux, il percorso sarà tutto su piste ciclabili. Seguo il canal de la Seudre, tutto su strade bianche in mezzo alla natura.
Mi sorpassa un signore sulla cinquantina, con bici carica, quattro borse e buon passo.
Più avanti lo reincontreró durante una pausa e parleremo un pó. Si chiama Lionel e arriva da Perpignan, al confine con la Spagna, percorsa nel 2013 quando ciclovviagiai da Torino a Barcellona, una zona ventosa.

Ci salutiamo e continuo per le piste ciclabili.
La rete è molto ben ramificata ed è percorsa da tantissimi cicloviaggiatori, ne ho visti molti con mezzi di ogni tipo, anche bici reclinate e tandem.
È una delle rare volte dove mi sono sentito “normale” 😆
Arrivo a Rochefort intorno alle 14, mi fermo ad un bar e mangio una baguette accompagnata da una birra.
È una giornata particolarmente calda con un sole insolente.

Faccio un breve giro per visitare Rochefort, “ la città è stata creata nella seconda metà del XVII secolo, nel 1666, con la realizzazione di un importante arsenale militare.”
Visito velocemente il museo nazionale della Marina, scatto alcune foto e mi dirigo verso La Rochelle
Anche qui, faccio un giro per il centro, pieno di turisti e fotografo come posso, muoversi con una bici carica in mezzo a molte persone a passo d’uomo non è proprio semplice.
Verso le 19:00 mi trovo ad Esnandes, dove avevo individuato un primo campeggio, arrivato il campeggio risulta dismesso.
Controllo sull’ App Maps me un altro camping e mi dice che a circa 13 km a Puyravaul c’è un campeggio.
Ok, mi metto su la strada, testa bassa e pedalo pensando alla doccia, la birra gelata e il cibo.
Una giornata senza una nube con un sole forte ancora alle 19…

Arrivo al campeggio alle 20, dopo aver percorso gli ultimi 30 km con il vento contro. Il campeggio è aperto e come arrivo suscito la curiosità di tre uomini seduti nel dehore del bar.
Il tempo di scendere dalla bici e mi trovo a parlare con loro: Rudy, Roman e Luc. Sono tre motociclisti, notano la scritta 160cm.it, vanno a curiosare e mi fanno alcune domande.
Mi ritrovo con una birra media e un brindisi😆
Dopo aver cenato ed essermi idratato, faccio la doccia e mi sistemo.
Oggi ho percorso km 110, con un caldo e un vento contrario che mi hanno rallentato e non poco.
Percorrere le piste ciclabili è molto rilassante, ovvio che ne risenta la velocità di marcia, continui cambi di direzione e strade spesso non asfaltate.
Personalmente mi mancano dei punti di riferimento, passando sulle statali ci sono diversi cartelli.
Un pensiero al fatto che non abbia ancora incontrato una fontana lungo le ciclabili. Considerando le temperature, dei punti acqua non sarebbe male se ci fossero… ma questa è un mio pensiero, nulla di piú.
Adesso un meritato riposo mi attende, domani chissà chi incontreró e dove finiró, non lo só ma l’idea di non avere punti di riferimento e seguire quello che viene mi fa stare bene. Ho già diversi vincoli, durante i miei viaggi cerco proprio di essere libero di fare e seguire ció che in quel momento il mio spirito suggerisce.
Buona notte a me e buona giornata a tutti voi.

Guarda la Galleria foto su FB
https://www.facebook.com/160cm.cicloviaggiando/photos/pcb.2516989911777726/2516987391777978/

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *