Intervista/podcast: https://www.luigivergari.it/aruotalibera/fabio-wolf-migliaia-di-km-per-leuropa-sfida-la-sclerosi-multipla-a-pedalate/

Durante l’ultima decade di Marzo, in questo periodo di emergenza covid-19, dove le nostre attività quotidiane sono state stravolte, dove sembra che il tempo abbia iniziato a passare in maniera anomala o perlomeno per alcune categorie si sia quasi fermato, rallentando le attività che ci vedevano impegnati, mentre per altre categorie, vada a velocità doppia se non tripla, proprio in questo momento dove l’attesa per i più, crea incertezza e preoccupazione, ricevo un contatto su messenger.

Il 22 Marzo mi contatta Luigi Vergari, mi scrive che si è imbattuto nel mio BLOG e che anche lui è un ciclista ed è anche un podcaster. Ha dato vita ad un BLOG http://www.aruotalibera.info sul quale fa dei Podcast, parla di ciclismo, anche di ciclismo sensoriale, l’esperienza a 360 gradi, il percepire lo spazio attraverso la bici.

Ci mettiamo d’accordo e facciamo un’intervista https://www.luigivergari.it/aruotalibera/fabio-wolf-migliaia-di-km-per-leuropa-sfida-la-sclerosi-multipla-a-pedalate/ mediante i vocali su whatsapp, non potendoci incontrare, causa distanza geografica, mi chiama dal Salento e a causa del “carognavirus”, Luigi opta per questa modalità.

L’intervista viene naturale, poco preparata, il mio un fiume di parole, non dovendo inventare nulla mi viene semplice esporre i miei pensieri. Ogni volta che li racconto ad alta voce, li rielaboro. Rielaboro interiormente le sensazioni che ho provato e che provo.

Luigi mi dimostra la sua empatia e la sua pazienza nel modificare, i lavori in corso, in base a mie precisazioni. E alla fine ci salutiamo con la promessa che riusciremo a fare una pedalata insieme, sono ufficialmente invitato nel Salento per conoscere ed esplorare i luoghi e stringere la mano di Luigi che grazie alla sua iniziativa mi offre il suo contributo nel prosieguo del mio progetto: http://gofundme.com/160cm

Grazie Luigi, e come dici tu “buona vita” e aggiungo io a presto.