Su invito dell’associazione “CiòCheVale” : http://www.ciochevale.it/ nella persona di Alberto Guggino, vengo invitato, grazie all’amministrazione di Cambiano a tagliare il nastro dell’inaugurazione della pista ciclabile da Cambiano a Madonna della Scala. Questo tratto fa parte di un progetto che mira alla valorizzazione del territorio della collina Torinese che vedrà il congiungimento di ciclabili già esistenti in 21 diversi comuni tra Moncalieri, Chieri e Castelnuovo Don Bosco.

L’idea di questa ciclovia è nata proprio dall’associazione CiòCheVale, per promuovere il cicloturismo e le attività che si snodano lungo il territorio toccato.

Alberto ha pensato a me per l’inaugurazione, io in quanto appassionato di viaggi in bici, dandomi così la possibilità di promuovere e divulgare il progetto della raccolta fondi su http://gofundme.com/160cm per comperare il macchinario delle Onde d’Urto Radiali come privato e devolverlo all’ospedale pubblico delle Molinette di Torino, così che tutti quelli che soffrono di spasticità abbiano l’opportunità di provare tale terapia, più efficace dei medicinali antispastici, in quanto può essere utilizzata sui distretti muscolari interessati e meno invasiva non andando ad impattare su altri organi.

Intervista: https://www.facebook.com/100006889002113/posts/2465535663686043?d=n&sfns=mo

E’ stata una mia prima volta, sotto molti punti di vista. Per l’occasione siamo partiti da Torino, dall’associazione Torino Bike Experience: https://www.torinobike-xp.it/ associazione fondata da Cinzia Giorgio e Alessandro Ippolito, conosciuti nel 2008 quando Cinzia aveva un negozio di Bici, Queen Bike, da allora si sono sempre presi cura delle mie bici, consigliato e dato assistenza tecnica durante i viaggi, i miei “angeli custodi“. Anche in questa situazione Cinzia si è offerta di accompagnarmi o meglio dire « pedalare insieme » con alcuni soci, studiando un itinerario poco trafficato.

Prima volta perchè il Dottore Marcello Campagnoli https://it.linkedin.com/in/marcello-campagnoli-b7b8859b fisiatra di riferimento all’ospedale delle Molinette, che mi segue nel decorso della malattia, questa volta mi ha accompagnato pedalando fino a Cambiano. Posso dire di essere seguito dentro e fuori dall’ospedale. Poi la gente si lamenta della “malasanità” che ovviamente esiste ma in pochi parlano di medici che svolgono il loro lavoro con passione e non sono solo dei “tecnici”. Campagnoli ne è l’esempio.

Prima volta che amici vengono da Milano per accompagnarmi, nello specifico la mia amica Giusy, ha preso un treno e le è stata fatta trovare una bici impeccabile in associazione ( TBE ) per unirsi e pedalare con noi.

Prima volta perchè ho fatto uno speak davanti alle istituzioni. Il sindaco di Cambiano Carlo Vergnano mi ha accolto con un sincero sorriso e una vigorosa stretta di mano saltando tutti quei convenevoli che potrebbero essere tipici di queste situazioni. Mi ha messo subito a mio agio.

Prima volta, arrivato al luogo d’incontro pedalando dopo circa 20 km, ho visto il mio amico storico Riccardo, amico di una vita che poi mi ha accompagnato a piedi lungo la pista ciclabile e Silvano Galimi, informatico non che uno dei fondatori di Forte Chance di Torino: https://www.fortechance.it/ , se Il BLOG oggi esiste è grazie a lui che insieme a me ha mosso i primi passi e guidato alla realizzazione, con lavoro di indicizzazione e spazio su Host. Presente all’appuntamento con la compagna e mia sostenitrice Jessica Costanzo.

Prima volta che vedo il volto di mia madre. Arrivata per l’occasione con il mio vicino di casa non chè amico Guido e Marilena sua moglie.

Prima volta, perchè ho potuto stringere la mano e successivamente chiaccherare con Alberto Guggino senza il quale tutto questo non ci sarebbe stato. Persona che, come da prima impressione telefonica, emana positività e una visione della vita calzante con la mia. Un vulcano di idee.

Prima volta che indosso la maglietta con il LOGO ufficiale del BLOG, logo inventato dal mio caro amico Davide Pallavicini che ha dato anche il nome al blog, fondatore dell’agenzia I am a Bean: https://www.iamabean.com/ e realizzata da Samuele Corona, fondatore della VIS- wear azienda specializzata in abbigliamento sportivo personalizzato: http://www.vis-sportwear.it/

Il mio arrivo al ritrovo dell’inaugurazione è stato così .

Vi lascio immaginare l’emozione. Il tutto rinforzato dalla presenza davvero numerosa degli abitanti dei comuni interessati, davvero un fiume di persone in bici che hanno pedalato lungo la ciclabile con allegria e spensieratezza, godendo del lavoro e della mentalità vincente di chi con impegno ha creduto e crede in una mobilità alternativa e sostenibile che dia a chiunque la possibilità di stare a contatto della natura, scoprire i luoghi che lo circondano a ritmo umano, senza fretta, per il solo piacere di fare ciò che ama.

Ragazzi, è stata una giornata speciale, che ricorderò a lungo. Ringrazio tutti i partecipanti. Con Amici come i miei, davvero questo cammino è meno difficoltoso, la subdola sa che deve scontrarsi contro la mia resilienza e la mia voglia di vivere ma domenica ha sentito anche quanto io sia supportato da persone che “idealmente” e non, mi abbracciano e mi sorreggono nei momenti difficili.