05-05-18 Corona Verde Km 64

…sbalzi climatici, come in questo periodo dell’anno. Fresco, caldo improvviso, poi nuovamente fresco e piogge intermittenti.

Tutti, chi più chi meno patiamo gli sbalzi climatici, almeno chiaccherando e sentendo i pareri di conoscenti e amici.

Io personalmente li patisco, specialmente questa tipologia di caldo, quello cittadino, umido..come dire.. quel caldo che sale dall’asfalto e viene intrappolato dallo smog e appena posso cerco di fare una pedalata ai margini della città seguendo i sentieri come quello della « corona verde » http://coronaverdestura.it/ 

Così, parto in tarda mattinata, risveglio lento, un pò per pigrizia un pò per stanchezza accumulata durante la settimana ed un pò per questo caldo che mi fiacca decisamente.

Percorro i sentieri passando da Torino, fino a Venaria, poi una parte all’interno del parco della Mandria, Robassomero in direzione Lanzo.

Non la percorrerò tutta fino a Lanzo, non questa volta, sono partito tardi, in più oggi le gambe non girano, sento una spossatezza che se pur mitigata dal tratto pedalato in mezzo al verde e da pausa gelato, stile gita domenicale, é presente e mi accompagna.

Quindi un pò prima di Lanzo faccio dietrofront  e mi dirigo verso casa. Un totale di Km 64, giusto per mantenermi in moto e staccare la testa dalla routine quotidiana. Sicuramente un bel regalo che mi concedo a fine settimana.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *