Ecco che il 30/12/17 mi avvio alla stazione di Porta Nuova in direzione San Vincenzo, li mi attendono Marino e Monica, la coppia Toscana che conobbi a Tarifa in Ottobre. Ci si è sentiti e mi è stato chiesto: ” o che tu vieni a farci visita per capodanno? ” detto, fatto, preparo la bici con un paio di borse e via, alle 8.20 del 30/12/17 treno che mi porta a Genova Brignole. Arrivato a Genova riesco a prendere la coincidenza per La Spezia, binario di fianco, quindi scendo con la bici..intendo scendo perchè la pensilina non è allo stesso livello dell’entrata del vagone per il trasporto bici e risalgo sul treno sul lato opposto.

Alla stazione di Porta Nuova mi viene detto che da La Spezia dovró cambiare per poi prendere un treno per Pisa…poi quando passa il controllore scopro che il medesimo treno mi porterà direttamente a Pisa

Bene, sono arrivato a Pisa prima del previsto, i binari pur con il sali e scendi dovuto al dislivello sono forniti di ascensori e lo spostamento da un binario all’altro risulta agevole.

Da Pisa prendo l’ultimo treno che mi porta a San Vincenzo ed arrivo presto alle 14.40 circa.

Avverto Marino e Monica che arriveró in anticipo, loro comunicano che piove ma sono attrezzato e casa loro dista solo 2km dalla stazione.

Arrivato a San Vincenzo noto che l’ascensore sulla pensilina è in fase di costruzione/manutenzione e cosí inizio a scendere le scale un gradino alla volta con il freno anteriore tirato e la schiena appoggiata contro il muro….lunga..un pó faticoso ma riesco cosí a non togliere le borse. Arrivato in piano per salire devo smontare le borse e portare sulla pensilina verso l’uscita e i vari componenti separatamente.

Pioviggina, faccio per mettere la giacca waterproof e chi vedo venire in contro? Monica e Marino che gentilmente sono venuti a prendermi con il camper per non farmi prendere pioggia. Davvero carini.

Inizio ottimo !