12 Dicembre

Eccomi al giorno della fisioterapia. Arrivo carico di fiducia ed avendo effettuato un giro test l’ 8 Dicembre, ho diverse sensazioni chiare da comunicare a Luca.

La seduta dura 1 ora e 15 minuti, dove lavoriamo insieme. È divisa in 4 parti: – diatermia in capacitivo con elettrodo linfo drenante – tecnica di digito pressione su trigger point – pedana a vibrazione per stimolazione in ortostasi – terapia cranio sacrale.

La sensazione immediata durante il ritorno a casa in bici ( da Nichelino a Torino centro ) é quella di avvertire le gambe meno contratte, libere, con movimenti piú fluidi, una pedalata piú fluida che da tempo non avvertivo piú.

Il giorno dopo noto che la deambulazione è leggermente migliorata e su indicazione di Luca attendo 72 ore prima di inviare una email con le sensazioni. Ora io non grido al “miracolo”, il dolore al polpaccio persiste, la spasticità alle gambe anche ma posso provare realmente che gli effetti della fisioterapia possono ,anche se non in maniera definitiva, portare dei piccoli miglioramenti. Questi miglioramenti, oltre a rendere la deambulazione piú fluida ed aumentare l’autonomia, sono importanti anche per l’umore e la percezione di se stessi. Chi vive una malattia cronica/degenerativa come la sclerosi multipla ha la percezione che non ci possa essere nessun miglioramento della qualità della vita. Io invece credo che con la giusta fisioterapia e l’impegno del malato si possa in qualche modo contrastare il decorso della malattia e mantenere piú a lungo l’autonomia. Ora attendo di comprendere come contrastare efficacemente questa contrattura/infiammazione al polpaccio sx che limita le mie escursioni in bici e fà aumentare la mia voglia di libertà e di viaggiare.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *